Il Microbiota

Il ruolo della flora intestinale nella nutrizione

Cos'e` il Microbiota?

Con il termine Microbiota si indica l'insieme dei batteri che abitano il nostro intestino. Questi batteri sono molto importanti per il nostro corpo, infatti intervengono in molti processi di degradazione e trasformazione del cibo che assumiamo. Formano una vera e propria barriera nella mucosa del nostro intestino stimolando il nostro sistema immunitario, producono importanti molecole e intervengono nel metabolismo e trofismo degli alimenti. I batteri variano in composizione e numero a seconda del tratto intestinale come si puo' vedere nell'immagine sottostante.

La distribuzione del Microbiota

La composizione del microbiota viene regolata da diversi fattori: La secrezione di acidi, muco, sali biliari e immunoglobuline della mucosa, il pH delle mucose, la mobilita` intestinale, l'attivita` del sistema immunitario e l'interazione con altri tipi di batteri presenti.
Vi sono delle condizioni che possono alterare negativamente la flora intestinale come la ridotta acidita` gastrica, la scarsa mobilita` intestinale, anomalie anatomiche, una alterata interazione tra i batteri presenti nel colon e quelli dell'intestino tenue e la condizione di abassamento delle difese immunitarie. Si parla infatti di disbiosi quando sopravvengono delle alterazioni nella quantita` e qualita` dei batteri intestinali. Questa condizione puo' generare disturbi di varia natura come il meteorismo e la diarrea ma anche dolore, intolleranze, sindrome da malassorbimento e obesita`.

Come si interviene su una disbiosi?

Un microbiota sano ci protegge da diverse patologie quali obesita`, diabete di tipo 2, sindrome metabolica, malattie infiammatorie intestinali, malattie diverticolari, cancro del colon-retto, artrite reumatoide e allergie. Disturbi ricorrenti di lieve o moderata entita` (coliti episodiche, diarree ricorrenti, stipsi, flautolenza, difficolta` digestive e disturbi uro-ginecologici) possono essere correlati ad un microbiota non equilibrato. Conoscere la composizione del nostro microbiota significa avere uno strumento per preservarne e migliorarne l'equilibrio grazie ad opportune modifiche della dieta e dello stile di vita, favorendo il mantenimento o il recupero di un profilo sano. Un profilo sano del microbiota intestinale migliora la salute, previene patologie, migliora la sintomatologia di molte condizioni intestinali sia di lieve che media intensita`, facilita` le strategie nutrizionali per il mantenimento del peso forma e la perdita di peso nell'obeso. E` anche determinante per fasi cruciali della vita quali infanzia e invecchiamento, durante la gravidanza e l'allattamento, durante la menopausa e anche in seguito a viaggi, terapie antibiotiche, stress e cambiamenti ambientali.
La caratterizzazione di una disbiosi si basa su test che possano darci indicazioni sulla composizione e attivita` del microbiota. Tra i test meno invasivi ci sono: Il Glucose breath test, l'analisi su un campione fecale, oppure il dosaggio, nelle urine, di due metaboliti del triptofano prodotti in eccesso dalla flora disbiotica (scatolo e indacano). In alcuni casi, per analisi piu mirate, si possono effettuare dei campionamenti di flora intestinale mediante esame endoscopico.
L'approccio che rappresenta un giusto compromesso tra affidabilita` e non-invasivita` e` senza dubbio quello dell'analisi della composizione della flora batterica attraverso il sequenziamento delle regioni ipervariabili V3-V4 del gene 16S rRNA. Questa caratterizzazione molecolare del microbiota ci dara` informazioni utili per un azione mirata e per la formulazione di una dieta adeguata.
La cura della disbiosi include diversi aspetti. In primo luogo e` bene appurare se vi siano delle condizioni patologiche in essere quali diabete, acromegalia, ipotiroidismo, Parkinson, sclerodermia, ecc. che possano alterare la flora intestinale in modo da intervenire con un trattamento idoneo per favorire il ripristino delle condizioni di equilibrio. Contemporaneamente si agisce sulla flora batterica mediante una dieta adeguata e la somministrazione di pre- e pro-biotici specifici, vitamine, minerali e modificando lo stile di vita, favorendo il recupero di un profilo sano al riparo degli effetti pro-infiammatori di una mucosa intestinale alterata.